Salta al contenuto principale
SO–IL – Common Thread, 2024, Triënnale Brugge 2024

I curatori Shendy Gardin e Sevie Tsampalla hanno selezionato 12 artisti e architetti che, ciascuno a loro modo, hanno dato corpo al tema “Spaces of Possibility”.

Le installazioni sono distribuite in tutto il centro di Bruges, con particolare attenzione a Bruges Ovest, e Zeebrugge. Gli artisti e gli architetti mettono in evidenza parti della città che sono rimaste nascoste per decenni o che recentemente hanno subito forti trasformazioni. Si pensi a piazza 't Zand (riprogettato nel 2018), alla costruzione del nuovo Bruges Meeting and Convention Centre (2021) o all'espansione del porto di Zeebrugge. Un villaggio, un tempo sperduto in mezzo ai polder della costa belga, oggi è cresciuto fino a diventare il Port of Antwerp-Bruges, uno dei più grandi porti marittimi d'Europa.

Dodici nuove installazioni temporanee di arte e architettura si confrontano con questi luoghi. Mostrano nuovi usi, collegano i quartieri della città e riavvicinano le persone alla natura.

Artisti e architetti partecipanti:

Seguiranno ulteriori informazioni sugli artisti e gli architetti selezionati e sulle loro installazioni. Tenete d'occhio questa pagina per gli aggiornamenti.